Menzione “Nicolò Copernico” per tesi innovative in Scienze e Tecnologie

Dott.ssa Chiara Marchina – Scienze della Terra

Tesi
Studio geochimico e isotopico delle acque del fiume Po dalle sorgenti del Monviso al Delta: caratteristiche naturali e antropiche

Motivazioni
La tesi di dottorato di Chiara Marchina si distingue per attualità, importanza ed originalità.
Consiste in uno studio geochimico ed isotopico dell’acqua del fiume Po, che benché sia il più importante fiume italiano, non è mai stato studiato da questo punto di vista in modo sistematico.
La Dr.ssa Marchina ha campionato per tre anni le acque del fiume lungo l’intera asta, dalle sorgenti del Monviso alla parte terminale del Delta, ripetendo il monitoraggio in distinte stagioni e periodi idrologici.
I campioni sono stati usati per analizzare sostanze disciolte (ma anche particelle sospese) considerando sia gli elementi maggiori sia gli elementi in traccia. Tali dati consentono di estrapolare bilanci geochimici inerenti a ciò che il fiume porta annualmente nel mare Adriatico e di valutare processi naturali ed antropogenici che avvengono nell’ecosistema. A tal fine, di notevole importanza sono state, oltre alle analisi elementari, molteplici analisi isotopiche che la candidata ha effettuato sia presso i laboratori dell’Università di Ferrara, dove ha contribuito al settaggio di opportuni strumenti, sia presso istituzioni straniere dove ha svolto lunghi periodi di perfezionamento. Parte della sua tesi ha già ottenuto il riconoscimento della pubblicazione su rivista scientifica internazionale.
Nel suo insieme questi aspetti innovativi nel settore delle Scienze della Terra rappresentano il merito per assegnare la Menzione Copernico 2015 per tesi innovative alla Dott.ssa Chiara Marchina.