Premio “Nicolò Copernico” per le Scienze Biomediche

Carlotta Giorgi

Motivazioni
La pubblicazione scientifica e progetto di ricerca della Dott. ssa Carlotta Giorgi del Dipartimento di Medicina Sperimentale e Diagnostica dell’Università di Ferrara, è basato sullo studio del coinvolgimento della proteina della leucemia promielocitica (PML) nel controllo della morte cellulare e nella complessa interazione tra apoptosi ed autofagia. PMLè una proteina codificata da un gene oncosopressore implicata nella patogenesi della leucemia e di molti tumori solidi.
Il recente lavoro di Carlotta Giorgi e colleghi, pubblicato su Science, ha chiarito in dettaglio il ruolo primario di PML nel controllo dell’apoptosi fornendo alcuni dettagli molecolari alla base di tale processo. Al contrario, non sono ancora disponibili informazioni circa il coinvolgimento di PML nell’autofagia, nonostante il crescente interesse per tale via di morte cellulare, considerata la sua importanza nella progressione tumorale.
Gli obiettivi presenti e futuri della Dott. ssa Giorgi sono resi possibili dalle sue conoscenze e dalle tecniche innovative di investigazione impiegate. La ricerca pubblicata risulta originale e focalizzata su un importante argomento oggetto di intense ricerche da parte di molti ricercatori nel mondo, confermando quindi la competitività della stessa e quindi il merito per l’assegnazione del Premio Copernico 2011.

Biografia
Nata a Castiglione delle Stiviere (Mantova), 11 novembre 1977
2002: Laurea in Biotecnologie, indirizzo Farmaceutico, presso l’Università di Bologna
2010: Dottorato Internazionale di Ricerca in Medicina Molecolare presso l’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano
Dal 2003 svolge attività di ricerca presso l’Università degli Studi di Ferrara in collaborazione con il Prof. Paolo Pinton
Dal 2010 ricopre l’incarico di Ricercatore Universitario a Tempo Determinato di Patologia Generale presso l’Università degli Studi di Ferrara
Dal 2006 collabora con il Prof. P.P. Pandolfi (Harvard Medical School, Beth Israel Deaconess Cancer Center, Boston, USA) presso il cui laboratorio ha svolto periodi di ricerca

Campi di interesse scientifico
L’interesse scientifico è focalizzato sulla trasduzione del segnale, il processo attraverso il quale la cellula riceve e risponde agli stimoli che la raggiungono. La principale attività di ricerca è relativa allo studio dell’omeostasi del calico ed i processi di morte cellulare con particolare attenzione al loro coinvolgimento nelle vie di segnalazione mediate da oncogeni e oncosopressori.

Pubblicazioni recenti
Giorgi et al., Cell Death Differ. 2011
Demaria et al., Ageing 2010
Giorgi et al., Science 2010
Giorgi et al., Nat. Protoc. 2009
Giorgi et al., Oncogene 2008