Premio “Giulio Natta”

M.Sc. Robert Kirschbaum

Motivazioni
Robert Kirschbaum, nella veste di co-inventore, ha giocato un ruolo importante per la promozione delle plastiche di ingegneria di due materiali dalle elevate prestazioni come l’UHMwPE ed il Nylon 4.6:
Ha diretto un èquipe che ha sviluppato un tipo speciale di poliolefinico (UHMwPE) brevettato dalla DMS olandese con il nome di Dyneema; ha altresì sviluppato la tecnologia per trasformarlo nella fibra più forte al mondo per le eccellenti proprietà meccaniche di resistenza. Ha iniziato e portato a termine lo sviluppo del Nylon 4.6 ottenendo una resina di plastiche di ingegneria ad alte prestazioni (Stanyl) e dotandola di proprietà ancora superiori, con caratteristiche di resistenza alle alte temperature e di facile trasformazione.
Ha introdotto e implementato il concetto di Open Innovation alla DSM.
A seguito di questo e sulla base dei suddetti progressi, gli affari della DSM hanno raggiunto un fatturato di diversi milioni di Euro all’anno.
Inoltre, la sua ampia gamma di attività ha ottenuto successi con:
Poliesterammidi iperramificati per lo sfruttamento del gas naturale
Ignifughi basati sulla melammina, per plastiche di ingegneria che rispettano l’ambiente (senza alogeni) e ha dato una concezione convincente ed un inizio brillante ad una piattaforma per i polimeri da biomasse rinnovabili.

In breve: le parole produzione, innovazione, leadership ed un marketing di successo per Materiali plastici avanzati per una vita migliore possono descriverlo al meglio.

Biografia
Robert Kirschbaum
Nato a Heemstede il 3 marzo 1952.
Laureato alla Technical University Delft (Master of Science; Chem. Eng.),1970-1977

2007 ad oggi -DSMPerformance Materials Cluster: Vice Presidente Innovation
Responsabile per la ricerca e lo sviluppo di nuove opportunità commerciali innovativi per Business Groups esistenti (DSM Resins,DSMEngineering Plastics,DSMDyneema).
2001-2007 – DSM Venturing& Business Development: Vice Presidente Innovation
Capo del reparto New Business Creation, responsabile per la scelta delle migliori opportunità commerciali sia dai “dealflow” interni (sopratutto dalla Ricerca) che esterni (tramite Fondi di Capitale a Rischio).
Responsabile dell’introduzione e guida al percorso di “Open Innovation” per tutta la DSM Business Groups/DSM Research
1997-2001 – DSMResearch: Direttore New Business Development Ltd.
Responsabile dei costi ed i profitti di questa società di sviluppo.
Creazione di imprese “start up” (Melapur, Stamypor, Hybrane, ConQuest) ed introduzione di attività di Corporate Venturing per la DSM, prima investendo in Fondi VC, e di seguito in Start-ups.
Membro dell’èquipe di gestione dellaDSMResearch.
1991-1996 – DSMEngineering Plastics: General Manager Stanyl (Nylon 4.6)
Responsabile dei profitti e costi di questa linea innovativa di prodotti con il merito di averla fatta divenire la “perla del portfolio di materiali della DSM” da quella che inizialmente era un’attività in perdita.
1989-1991 – Corporate Planning: Project Director/Business manager Geltechnology
Responsabile per lo sviluppo della tecnologia (lo stiramento biassiale & solution processing dell’UHMwPE) e per lo sviluppo del business e del mercato dei film di elevate prestazioni (Tessili, Membrane, Applicazioni Electroniche). Ha ricoperto anche il ruolo da guida e di coordinamento delle attività di Ricerca.
1986-1989 – DSMResearch-MT: Section manager Geltechnology
Direttore reparto di R&D, focalizzato sul “solution processing”di vari Polimeri intrattabili.
1985-1986 – DSMResearch-MT: Project Integrator MaterialsTechnology
Responsabile per l’integrazione della formazione di fibre/film e delle attività di solid processing nonché l’output della ricerca e lo sviluppo di questi settori.
1984-1985 – DSMResearch-OK: Research &Development manager Dyneema
Coordinatore delle attività mirate all’uso di polimeri come materia prima, come la fibra Dyneema e le possibili applicazioni (tessili e materiali compositi).
Responsabile per la scelta delle materie prime e dell’output della R&D per la DSM-Toyobo partnership (dopo un Joint Venture conosciuta come Nippon Dyneema)
1980-1984 – DSMResearch-OK: Manager FiberTechnology Department
Responsabile del servizio tecnico per la Caprolactam (Poly/extraction/recovery) per Europa, India, Taiwan, Korea e Tailandia.
Ha introdotto il procedimento dello “spinning” per la Fibra Dyneema; il franchising ad Allied Fibers ed ero responsabile per la cooperazione tecnica con laToyobo (successivamente diventata una partner JV).
1978-1980 – DSMresearch-OPP: Team leaderPVC
Responsabile per l’impianto pilota di PVC: progettazione dei programmi di sviluppo che hanno portato l’impianto pilota ad una sua implementazione ed applicazione su scala industriale

Altre esperienze professionali

1977-1978: Ducilo Saic (Buenos Aires): “trouble shooter” ad un impianto di corde per pneumatici.
2001-2005: Membro della commissione a Triton Bio Systems (una società start-up a Boston mirata a fermare i tumori usando l’ipertermia)
2001 ad oggi: Fondatore/organizzatore della rete Dutch Corporate Venturing
2002 ad oggi: Membro della commissione della Royal Dutch Chemical Society subgroup
2003 ad oggi: Membro della commissione di New Venture (Dutch business plan competition)
2003 ad oggi: Membro della commissione di SupraPolix (società di start-up a Eindhoven) e di Oxford Performance Materials (società start-up vicino a Boston)
2003 ad oggi: Docente Universitario alla DSM Business Academy (Innovation), per il Entrepreneurship Course of MIT/Berkeley (Henry Chesbrough/Kenneth Morse), ed alla Erasmus University. Queste attività sono mirate alla Eccellenza in Innovazione”
2003-2007: Membro del CVSE (Corporate Venturing Senior Executive Forum) fondato dalla Henley Incubator (H-I Network London)
2005 ad oggi: Membro del “Sounding Board” Ministry of EconomicAffairs (Innovation).
2006:Membro del Proton Europe jury (Best University IncubatorAward)
2007 ad oggi: Membro della commissione di Qlyte (società di start-up aAmsterdam)
2008-2009: Membro della ICIS chemical magazine jury (InnovationAwards)