Premio “Giulio Natta”

Prof. Arkady Dykman

Motivazioni
Il Prof Arkady S.Dykman è leader mondiale nel campo dei processi petrolchimici e della tecnologia dei catalizzatori eterogenei. Egli ha sviluppato un nuovo approccio teorico per la comprensione ed il controllo dell’attività e della selettività dei sistemi catalitici eterogenei per la decomposizione dei composti contenenti organici ossigenati. I suoi studi hanno portato allo sviluppo e all’implementazione di diverse famiglie di processi petrolchimici. Ha sviluppato i processi per la sintesi dell’isoprene, della formaldeide, del fenolo, del bisfenolo, dell’acetone insieme ad una grande varietà di altre importanti famiglie di prodotti chimici e di catalizzatori di alto interesse per l’industria petrolchimica.
Particolarmente significativi per il loro positivo impatto sull’ambiente e sull’economia sono i processi che il Prof. Dykman ed il suo team hanno concepito e sviluppato per la produzione di materiali basati sulla utilizzazione di sottoprodotti e rifiuti industriali.
Il Prof. Dykman è il leader riconosciuto ed il fondatore del suo laboratorio di ricerca e sviluppo, ottenuto reclutando un team di scienziati particolarmente selezionato e preparato, nonché di tecnici altamente qualificati. Insieme al suo team egli ha guidato la ricostruzione e la riconversione di laboratori obsoleti trasformandoli in un centro di eccellenza di elevatissimo livello scientifico e tecnologico che si distingue per la capacità innovativa e la dotazione di una strumentazione completa e sofisticata, sia di laboratorio che di apparecchiature micro pilota, in gran parte concepite e costruite nell’ambito del Centro Ricerche del Prof. Dykman.

Assieme al Prof Arkady Dykman vogliamo onorare il suo team scientifico e tecnologico che ha portato a generare un creativo Centro di Ricerca e Sviluppo di alto livello teorico e di grande successo industriale.
In particolare, tra i ricercatori chiave del team, guidato dal Prof Dykman con l’assistenza del Dr. Mark Nelson, vanno menzionati i Dottori Sergey Polyakov, Andrew Zinenkov e Victor Pinson.

Il Comitato Scientifico

Biografia
il Prof. Dykman si è diplomato nel 1965 in chimica presso una scuola secondaria speciale, con il riconoscimento della medaglia d’argento. In seguito ha ottenuto l’ingresso all’Università Statale “Zhdanov”, San Pietroburgo, presso la quale si è laureato nel 1970 con il massimo dei voti e la lode. Nel 1970 è stato assunto dalla Open Society “VNIINEFTEKHIM”. Egli è un rinomato specialista nel campo dei processi catalitici.
Come autore ha pubblicato 138 lavori scientifici, incluse 96 pubblicazioni certificate e brevetti, 39 dei quali utilizzati in Russia negli impianti di gomma sintetica di Volzhskij, di Tchaikovskij, di Open Company Togliattikauchuk, di JSC Nizhnekamskneftekhim e all’estero alla GE Plastics a Mount Vernon negli Stati Uniti e all’Aneshti in Romania. Cinque invenzioni sono attualmente in stato di implementazione, 14 invenzioni sono state sviluppate per oltre 5 anni dal 1998. Il Prof. Dykman è il principale autore di nove brevetti USA, 8 Europei ed 1 Giapponese. Il Prof. Dykman è tra i maggiori esperti in Russia nel campo dei processi tecnologici a larga capacità per manufatti di isoprene, fenolo ed acetone. Le invenzioni ed i procedimenti del Prof. Dikman hanno una valenza nazionale nella Federazione Russa e sono diretti allo sviluppo e perfezionamento tecnologico dei processi industriali per la produzione di isoprene, fenolo e acetone. Dal 1992 il Prof. Dykman è a capo dei laboratori Ricerca e Sviluppo della Open Society “VNIINeftekhim”.

La teorica generalizzazione dei principi che regolano l’attività e la selettività dei sistemi catalitici per la decomposizione ossichimica, condotta dal Prof. Dykman, ha consentito lo sviluppo e l’implementazione della tecnologia per la produzione e l’utilizzazione dei catalizzatori al fosfato di calcio per la produzione di isoprene, e la modifica dei catalizzatori al silicio-alluminio durante la decomposizione ad alte temperature di ebollizione dei prodotti per la fabbricazione dell’isoprene, fenolo e acetone. Tali procedimenti nell’insieme hanno una notorietà internazionale.
Nel 2001 il gruppo di ricercatori guidato dal Prof. Dykman ha ricevuto il riconoscimento dall’American Fund for Civil Studies and Development – CRDF.
I benefici economici accumulati dall’attuazione delle invenzioni progettate ed immediatamente adottate, sotto la guida del Prof. Dykman, su processi compresi quelli per la preparazione di isoprene, ammontano a Dollari USA pari a:
- nel periodo 1974 – 1992 ad oltre 1,27 Milioni di dollari (valuta 01.01.92)
- nel periodo 1998 – 2005 ad oltre 2,75 Milioni di dollari (valuta 01.01.2002).

Il Prof. Dykman è stato insignito nel 1977con la targa d’onore come inventore dell’URSS. In seguito, nel 1986 è stato premiato con il titolo di “Miglior inventore” nel settore delle raffinerie di petrolio e industrie petrolchimiche, mentre nel 1999 ha ricevuto il titolo di “Petrolchimico Onorario”.
Ha ricevuto ulteriori riconoscimenti come “Chimico d’Onore” nel 2003, e “Inventore meritevole” della Federazione Russa, nel 2005. Ha ottenuto nel 1980 il Dottorato di Ricerca in Chimica con una tesi sperimentale dal titolo “Sviluppo e ricerca di sistemi catalitici di secondo stadio del processo industriale per la preparazione dell’isoprene su base di isobutilene e formaldeide”.
I lavori del team coordinato dal Prof. Dykman sono stati premiati con diplomi e medaglie da diverse Istituzioni.
Le scoperte fatte sono state presentate in Conferenze e Congeressi. Inoltre, nel 2002 un lavoro a vinto la competizione “Scienza, Tecnologia – Prodotto- Mercato” sul tema Small Business del Ministero dell’Industria, Scienza e Tecnologia della Federazione Russa.
In seguito, il Prof. Dykman ha presentato con successo la sua dissertazione dottorale sul tema “Sistemi catalitici nella reazione di decomposizione dei composti ossichimici nei processi dell’isoprene e cumene”, ottenendo il titolo scientifico di Dottore di Scienze Tecniche.

Indirizzo: Russia, 194356, S.-Petersburg, av. Engels, 126-1, app. 87.
E-mail: office@ehim.spb.su